01/06/2011 Parlano di noi

Vicenza da' spettacolo nella capitale

La città del Palladio in trasferta a Roma ha offerto un vero spettacolo enogastronomico. Squisiti prodotti di stagione interpretati dall’estro creativo di due chef vicentini in rappresentanza della cucina del territorio e dello stellato Oliver Gl

Vicenza da' spettacolo nella capitale

Roma – Nei giorni scorsi un tripudio di colori e soprattutto sapori, ha accolto un selezionato gruppo di giornalisti e operatori romani del settore enogastronomico per la presentazione delle eccellenze agroalimentari stagionali della provincia di Vicenza.
Vicenza Qualità, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Vicenza, insieme ai rappresentanti dei Consorzi di Tutela delle tipicità e delle Associazioni Ristoratori del territorio, ha accolto gli ospiti nel nuovo Ristorante “Oliver Glowig” dell’Aldrovandi Villa Borghese.
 
Accompagnati dall’esperto gastronomo Luigi Cremona e dai rappresentanti dei Consorzi di tutela, Glowig e gli chef vicentini Alex Lorenzon e Riccardo Antoniolo hanno messo a punto per l’occasione due menù paralleli offrendo una sapiente intrepretazione di materie prime quali l’Asparago Bianco di Bassano Dop, le Ciliegie di Marostica Igp, l’ Asiago Dop, l’Olio Extravergine dei Berici e del Grappa, il Riso di Grumolo delle Abbadesse, la Soprèssa Vicentina Dop, il Baccalà e il Prosciutto Veneto Berico-Euganeo Dop.
 
Glowig ha esordito con un carpaccio di bufalo con ricotta e ciliegie di Marostica all'aceto di Xeres, perfetto connubio di gusto tra Nord e Sud, firmando poi un risotto di Grumolo delle Abbadesse alle spugnole e asparagi bianchi al profumo di sherry, e un inedito Baccalà in Prosciutto Veneto con cicerchie e purea d'aglio al balsamico extravecchio.
 
Grandi apprezzamenti sono stati raccolti da Lorenzon e Antoniolo, che hanno rivisitato con entusiamo la tradizione grazie a piatti capaci di abbinare rispetto per la materia prima e gusto estetico. Il primo ha strappato gli applausi dei presenti con delle costicine di agnello alle erbette fini con crocchetta di asparagi bianchi e confettura di ciliegie. Il secondo ha stupito con il suo ‘giocando’ alla meringata con ciliegia di Marostica: originale dessert corredato da una mini sac à poche che invita a giocare liberamente con gli elementi che lo compongono. Consensi unanimi anche per i ravioli di asparagi bianchi con cuore liquido di Asiago dolce e polvere croccante di Asiago stravecchio, altra portata realizzata dagli chef vicentini. Tutti i piatti sono stati proposti in degustazione abbinati ai vini delle Doc Arcole, Breganze, Colli Berici, Vicenza, Gambellara, Lessini Durello, all’acqua minerale ‘made in Vicenza’ e alle grappe
 
L’evento rientra nell’articolato piano promozionale dell’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Vicenza, da tanti anni impegnata nella valorizzazione delle tipicità del territorio oltre i confini regionali e nazionali.