10/04/2012 Parlano di noi

I Signori delle vigne

Alla scoperta dei più quotati produttori locali

I Signori delle vigne

Analisi di prodotti eccellenti in campo enologico, vini destinati a migliorare ulteriormente con il passare degli anni.
…”il Vigneto Due Santi è diventato da qualche decennio un tempio di vino di alta qualità. Nata del 1965, l’azienda ha subito la svolta decisiva a cavallo degli anni Ottanta quando sono subentrati nella gestione ai rispettivi genitori Stefano e Adriano Zonta, due cugini che si sono presto appassionati all’agricoltura e alla viticoltura, mai stanchi di aggiornarsi, sperimentare, migliorare”. “Rispettano la terra e le tradizioni ad essa legate. Anche dopo il reimpianto delle prime viti – spiega Letizia Bonamigo (sommelier e maestra di formaggi, alla condotta bassanese di Slow Food) hanno voluto mantenere inalterato il terreno, limitandosi a rimuovere il primo strato di terra. Eccellenti i vini che producono: dal Breganze cabernet, 15 mesi in barrique, quattro grappoli dalla guida “Duemilavini”, alla malvasia istriana “Campo dei fiori”, al Rivana Bianco, al merlot e al Sauvignon Due Santi. Producono anche un prosecco e la proposta non è affatto forzata. Bassano è sempre stata influenzata, nel corso dei secoli, politicamente e produttivamente dalla Marca Trevigiana. Ricercando l’origine delle viti che crescevano nel territorio circostante, Adriano e Stefano hanno scoperto l’esistenza di una pianta adatta alla produzione del prosecco. Hanno così recuperato la vecchia vite, per rispetto del territorio e della storia, avviando la produzione delle classiche bollicine charmat”…

Testo ricavato dalla rivista  “ON” , febbraio 2012, di Roberto C. Baggio